username:
password:  
not a member? sign up!

Vision 20|20



Il concorso, aperto agli studenti e ai laureati in Architettura o Design da non più di cinque anni, ha raccorto numerose adesionida diverse scuole di tutta Italia.Tutti i progetti consegnati sono stati attentamente valutati durante la riunione della giuria che si è tenuta il giorno 27 Maggio2013 nella sede del Palazzo Tassoni a Ferrara durante la quale sono stati designati i progetti vincitori del concorso.I lavori verranno esposti in una mostra dedicata nella Sala del Palazzo Tassoni in via dela Ghiara a Ferrara che verrà inauguratail giorno 29 Maggio 2013 in occasione della proclamazione e premiazione dei progetti vincitori.

Primo premio: Giacomo Nigro (10arc-u-1363)

Primo Premio: Silvia Toffanin (10arc-u-1382)

Menzione d’onore: Stella Passerini (10arc-u-1386)

Menzione d’onore: Benedetto Turcano (10arc-u-1388)

Menzione d’onore: Francesca Rogers (10arc-u-1393)

Menzione d’onore: Lorenzo Vallone (10arc-u-1399)


Di seguito le motivazioni sintetiche elaborate dai giurati:

Primo Premio - Giacomo Nigro Il progetto si distingue per una chiara ed efficace interpretazione del tema del colore applicato così come richiesto dal bando,ripensando ad una infrastruttura urbana come un viadotto, rendendola partecipe, dal punto di vista percettivo, al contestourbano circostante. Il colore viene anche utilizzato “tecnicamente” in modo corretto, lavorando sul gradiente di colore, ottenutocome miscela dei colori della paletta base.

Primo Premio - Sivia Toffanin Il progetto presentato ,molto chiaro soprattutto nella sua versione in filmato, mostra una particolare sensibilità nell’approccio alrecupero di aree urbane degradate puntuali nella città attraverso l’uso del colore in modo non banale, e si pone come buonapratica per un metodo applicabile in diversi contesti di aree pubbliche che necessitano di interventi di recupero. Una propostaconvincente di utilizzo del colore come strumento di riqualificazione urbana

Menzione d’onore - Benedetto Turcano Il tema del parcheggio multipiano come fronte stradale urbano viene ripensato attraverso l’uso del colore utilizzato comestrumento di comunicazione visiva a diversi livelli comunicativi. La presentazione del progetto è particolarmente efficace echiara, i fotoinserimenti spiegano molto efficacemente l’idea di progetto che è anche ben spigata nei testi che accompagnanoi disegni.

Menzione d’onore - Francesca Rogers Il progetto, seppur poteva essere sviluppato maggiormente nella sua rappresentazione grafica, parte da una brillante idea di“azione urbana” che qui viene significativamente chiamata “Guerrilla colouring” che rende efficacemente il concetto alla basedel progetto, così come l’altro concetto di “sbavatura” del verde del parco, pensato come colore che trasforma l’asfalto urbano.

Menzione d’onore - Lorenzo Vallone L’uso della multimedialità veicolata attraverso l’uso della luce e del colore diviene strumento di orientamento intelligente nellospazio urbano. Il progetto risponde in modo efficace ad uno dei temi richiesti dal bando, relativo all’utilizzo del colore comeelemento per orientarsi nella città, l’immagine proposta nell’elaborato spiega efficacemente l’idea proposta fornendo unasintesi chiara dell’intervento proposto.

Menzione d’onore - Stella Passerini L’uso del colore vivace diviene occasione di riqualificazione convincente di un’infrastruttura urbana, anche in questo casoun viadotto, che, seppur in modo più casuale rispetto al progetto premiato offre una soluzione convincente di riqualificazioneurbana attraverso la superficie colorata affiancata a soluzioni architettoniche di mitigazione urbana.

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE

Arch. Antonello Stella

MEMBRI

Arch. Giovanni Corbellini Arch. Marcello Balzani Arch. Giuseppe Mincolelli Renato Sangalli per Epson Arch. Carla Gerundino Arch. Marco Marchionne

Arch. Antonello Stella


Antonello Stella è nato a Legnano (MI) nel 1961. Si laurea presso l'Università di Roma "La Sapienza", Facoltà di Architettura, dove ottiene il dottorato in Progettazione Architettonica ed è titolare di corsi di perfezionamento in Teoria Architettura. Nel 1998 diventa docente presso l'Università di Ferrara, Facoltà di Architettura. Nel 2002 viene nominato professore sostituto in Interior Design Studio presso l'Università di Roma "La Sapienza", Facoltà di Valle Giulia Interior Design. Nel 1991 è tra i fondatori di n!studio, nel 2002 è partner del Ferrini :: Stella:;! N monolocale architetti associati!. Da ottobre 2011 ha fondato as_architects con sede a Roma e Ferrara. I progetti sono stati pubblicati all'interno di libri, monografia (2007-2009) e alcune tra le riviste più importanti di architettura, tra i quali Casabella, Domus, Architettura Cree, Dettaglio, Architectural Review, AD, Mondo Architetcure WA (Cina); sono stati presentati a numerose mostre internazionali di architettura, come la Biennale di Venezia (1996, 2000, Triennale di Milano 1997, 2003) e hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti (Premio Inarch Lazio 2000 e il 2001, Prezzo speciale Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana 2003-2005).

Ha partecipato a numerose conferenze sia in Istituti italiani che stranieri (Royal Academy di Londra, Ecole Polytecnique a Losanna, Cornell University di Roma, Polis Università di Tirana Università di Ascoli, Pescara, Roma e Venezia Facoltà di Architettura). Al momento  è impegnato in vari progetti ed edifici in Francia, Cina, Vietnam.


Arch. Giovanni Corbellini


Giovanni Corbellini (1959) si è laureato in architettura a Venezia. Dottore di ricerca, ha insegnato a Ferrara, Milano e Venezia. Attualmente è ricercatore presso l’Università di Trieste. Autore di numerosi saggi, ha pubblicato: Piccoli progetti (1990, con F. Tentori e G. Carnevale), Uniformità e variazione. Lo spazio urbano nei quartieri contemporanei (1990), Grande e Veloce. Strumenti compositivi nei contesti contemporanei (Officina, 2000), Ex libris. 16 parole chiave dell’architettura contemporanea (22 publishing, 2007), Bioreboot. The architecture of R&Sie(n) (22 publishing e Princeton Architectural Press, 2009). Ha curato il nr. 8 di “Archint”, Dal volume all’interfaccia (2000), una sezione sugli architetti Njiric+Njiric in “Parametro”, n. 244 (2003) e, per la stessa rivista, il n. 260, Progetti automatici (2005). Ha partecipato a concorsi di architettura internazionali ricevendo premi e segnalazioni. cura “Parole chiave”, rubrica della rivista digitale “arch’it”.

 

Arch. Marcello Balzani


 

Arch. Giuseppe Mincolelli


Architetto e designer, fondatore di Lineaguida, appassionato di linguaggio, inventore e progettista in settori che vanno dal visual design al design di prodotto.

Specializzato nello User-Centered e nello Inclusive Design, ha realizzato prodotti di grande serie per il settore informatico, delle telecomunicazioni e delle apparecchiature professionali, delle energie rinnovabili e dell’arredamento.
Professore Associato di Design presso la Facoltà di Architettura dell’ Università di Ferrara, presso cui è responsabile di un laboratorio sul progetto di prodotti per il risparmio energetico.
Numerosi i riconoscimenti, le pubblicazioni e gli awards in Italia ed all’estero.

 

Arch. Silvia Carena - Epson SpA



 

Arch. Marco Marchionne 


Vive a Roma dove ha conseguito la laurea presso la Sapienza - Università di Roma. Dopo aver collaborato con l'agency SignDesign presso la redazione web di “Living Roome - Interior Design Magazine”, con la stesura di articoli di recensione su progetti di Architettura e Design e culturali, è collaboratore e progettista presso lo studio Nemesi per il progetto ENI De Gasperi Est in partnership con Morphosis. Nel 2010 è Co-Founder di AWR - Architecture Workshop in Rome, Hub di servizi, organizzatore e promotore di concorsi internazionali di idee per l’Architettura, l’Ingegneria, il Design e le Arti Grafiche. Ricopre in questa sede il ruolo di Direttore e Responsabile Area Progetti.

Attualmente lavora a Roma dove svolge attività privata e di consulenza professionale presso studi di architettura ed ingegneria partecipando a numerosi concorsi nazionali ed internazionali per i quali ha ricevuto segnalazioni e riconoscimenti.

 

Arch. Carla Gerundino


Vive e lavora a Roma dove ha conseguito la laurea presso la Sapienza - Università di Roma. Dopo aver collaborato con l'agency SignDesign nella redazione web presso “Living Roome - Interior Design Magazine”, con la stesura di articoli di recensione su progetti di Architettura e Design e culturali, si occupa sempre nella stesse sede dell’attività di redazione e content manager per la nuova edizione di Livingroome Volume Edition. Nel 2010 è Co-Founder di AWR - Architecture Workshop in Rome, Hub di servizi, organizzatore e promotore di concorsi internazionali di idee per l’Architettura, l’Ingegneria, il Design e le Arti Grafiche. Ricopre in questa sede il ruolo di Direttore Creativo e Responsabile delle Relazioni con la stampa.

Attualmente collabora con 3T - Italia, società di ingegneria internazionale, presso l'ufficio architettura. Svolge attività privata e ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali.

 

 

 

 

 

First Prize

First: VISION 20|20

TEAM MEMBER:

Giacomo Nigro

 


First Prize

First: STANZE A CIELO APERTO 

TEAM MEMBER:

Silvia Toffanin

HONORABLE MENTIONS

First Mention

VIA_DOTTO

TEAM MEMBERS: 

Stella Passerini

 

 

Second Mention

 

GUERRILLA COLOURING

TEAM MEMBER:

Francesca Rogers

 

 

 

 

Third Mention

LOVE THE SIGN

TEAM MEMBERS: 

Benedetto Turcano

 

Third Mention

WAYNBOW

TEAM MEMBERS: 

Lorenzo Vallone

For specific material request about this competition write at info@awrcompetitions.com


 

 

Download files

This competition is closed for other registration, the Deadline was: 2013-05-10